Tigadégué na

Questo articolo
è nella categoria:

RUBRICA CULINARIA SCOPRI COSA FACCIAMO

Tigadégué na

Rubrica culinaria

Approdiamo... in Cucina!

Approdiamo nella terra delle maschere e della musica reggae di Alpha Blondy: la Costa d’Avorio! Il nostro bravissimo Aalif ha fatto già la spesa ed ha iniziato a cucinare prima ancora che noi arrivassimo. Che profumo ci invade appena entriamo! Nella cucina tante cose… strane e belle! Qualcuna viene dal grande mercato coperto Esquilino di Roma e qualcun’altra direttamente dall’Africa. Gli chiediamo cosa sta cucinando e ci divertiamo nel tentativo di riuscire a pronunciare bene anche noi questo nome che sembra uno scioglilingua (va pronunciato tutto di un fiato): Tigadégué na.

La ricetta è molto semplice da preparare, ma fidatevi il sapore è unico! Contro ogni dubbio per l’abbinamento di sapori, forse, poco abituali nella cucina italiana, questo piatto è una delizia.

 

 

Ingredienti per 6 persone:

  • 700 gr. carne di bovino
  • 50 gr. concentrato di pomodoro
  • 3 pomodori pelati freschi
  • 100 gr. salsa d’arachidi
  • 1 dado (Maggi cube)
  • 1 gombo fresco
  • 2 cipolle medie
  • 3 peperoncini
  • 500 gr. riso
  • Polvere di gombo
  • Sale q.b.
  • Olio di arachidi

Procedimento:

Soffriggere la cipolla tritata nell’olio, quando è ben dorata aggiungere la carne, farla rosolare ed unire i pomodori freschi e il concentrato. Mescolare bene, aggiungere acqua fino a ricoprire tutto, aggiungere il Maggi cube e lasciare cuocere per 20 minuti. Passato questo tempo aggiungere la salsa d’arachidi, unire il gombo e lasciar cuocere per 1 ora. Verso la fine della cottura aggiungere il sale e la polvere di gombo. Nel frattempo far  bollire i 3 peperoncini in un pentolino con circa  300 ml d’acqua. Servire con una porzione di riso bianco precedentemente lessato. Per dare un sapore piccante al piatto utilizzare i peperoncini lessati, semplicemente strizzandoli (un po’ come se fossero dei limoni).

immagine ricetta costa d'avorio SENZA SFONDI

TI POTREBBE INTERESSARE

Insieme, per un Natale più sostenibile
LEGGI
Io non so chi sono, il viaggio di A. dall’Egitto
LEGGI
Incontrarsi, per crescere insieme
LEGGI
Seminario online “Ridefinire l’appartenenza: l’adolescenza migrante”
LEGGI
Prendersi cura di chi si prende cura
LEGGI

NEWSLETTER