DONA ORA

La salute è un diritto, non un privilegio

In questo articolo
si parla di:

Questo articolo
è nella categoria:

NEWS PRIMO PIANO

Tiziana è una splendida cinquantenne, piena di voglia di fare e a Casablu, dove vive da oltre vent’anni, si gode appieno ogni attimo. Come ogni donna, periodicamente si sottopone a visite di controllo per la salute e il benessere femminile.

A gennaio si reca presso una struttura sanitaria pubblica per eseguire un normale controllo di routine mammografico. Di per sé spostarsi, raggiungere la struttura, cimentarsi con la burocrazia e prepararsi mentalmente a una visita non sono mai cose semplici. E Tiziana lo sa bene, probabilmente più di chi può spostarsi in autonomia.

Come se non bastasse, una volta arrivate lì insieme all’operatrice di Casablu che la accompagnava, si trova di fronte a una spiacevole sorpresa: Tiziana quel giorno non avrebbe potuto eseguire il controllo e, in quella struttura sanitaria, non lo avrebbe comunque potuto eseguire mai.

Sì perché Tiziana non è una donna “come le altre”; Tiziana ha una condizione di salute complessa. Ed è stata proprio la tetraparesi spastica a diventare ostacolo insormontabile – in questo caso – per svolgere esami clinici di routine.

Trovare una struttura che potesse accoglierla non è stato semplice. Serviranno numerose ricerche e diverse telefonate per riuscire a individuare un ospedale che potesse erogare la prestazione. Finalmente a marzo Tiziana eseguirà il suo controllo, ritenuto fondamentale anche dal medico che la ha in cura.

La salute non è un privilegio, la salute è un diritto fondamentale dell’individuo. Ma quando la diversità, l’unicità diventano condizioni escludenti, qualcosa è andato storto.

Spes contra spem ogni giorno promuove i diritti delle persone con disabilità sensibilizzando sul tema e con azioni concrete come la carta dei diritti delle persone con disabilità in ospedale.

Sostieni anche tu il diritto alla salute aderendo alla nostra campagna di Pasqua. Qui trovi tutte le informazioni.

TI POTREBBE INTERESSARE

Mohamed e il calcio: voglio sentirmi parte di una squadra
LEGGI
Studiare, ecco cosa mi piacerebbe fare
LEGGI
Gruppi di discussione per operatori in casa famiglia
LEGGI
Il servizio civile di Andrea: un’esperienza che conserverò a lungo
LEGGI
Servizio civile: sai come funziona?
LEGGI

NEWSLETTER