DONA ORA

Diario della vacanza al camping village a Palinuro

I ragazzi dell’Approdo, grazie al sostegno di LucOnlus, sono stati in vacanza a Palinuro ospiti del Camping Village Costa del Mito

In questo articolo
si parla di:

Questo articolo
è nella categoria:

NEWS PRIMO PIANO

Estate, caldo e giornate assolate. E così, dopo il “duro” lavoro di risistemazione di alcuni ambienti della casa in cui vivono che ha coinvolto ragazzi, volontari e operatori in giornate di divertente e attentissimo bricolage fai-da-te, i ragazzi dell’Approdo si sono spostati nella splendida Palinuro per un gradevole soggiorno.

Le vacanze estive sono state finanziate da LucOnlus che ringraziamo per la grande generosità. Un ringraziamento particolare va all’accoglienza e alla pazienza di tutto il personale del Camping Village Costa del Mito che ha messo a proprio agio i ragazzi e ne ha, talvolta, sopportato l’esuberanza.

“Anche quest’anno l’accoglienza è stata molto calda, tanto da parte dell’animazione quanto del personale del campeggio/ristorante, che con pazienza hanno cercato di trovare una soluzione alle esigenze particolari dei ragazzi – racconta uno degli operatori che li ha accompagnati – I giovani si sono fatti coinvolgere in balli e canti italiani e internazionali e hanno ricambiato proponendo i propri canti e balli nazionali, lanciandosi in pista con diversi villeggianti”.

Una cassa Bluetooth come filo conduttore

“Ospite aggiunto del soggiorno è stata una cassa bluetooth di dimensioni ragguardevoli che ha suonato quasi incessantemente le stesse tre canzoni a volumi a volte indigeribili. E però, la stessa cassa è stata preziosa una sera temporalosa (chissà se la Crusca me lo riconosce come chiaro e bello) in cui l’attrezzatura dell’animazione si è inzuppata: i ragazzi sono stati ben contenti di poterci dire che hanno fatto bene a portarsi la cassa, permettendo così di salvare la baby dance e il resto della serata”.

Giornate tra mare, sport e attività all’aperto

Al mare c’è chi si è tuffato da piattaforme galleggianti, chi da ripide scogliere, chi ha dovuto prima superare la paura dell’acqua, incoraggiato e sostenuto dai compagni. Molta canoa, molte nuotate e molte partite a calcio e pallavolo, dentro e fuori dall’acqua con ragazzi e adulti conosciuti nel frattempo.

Esperienza interessante è stata la passeggiata a cavallo lungo il greto del fiume, che ha lasciato i ragazzi piuttosto soddisfatti.

Tappa golosa rientrando a Roma

E infine, al rientro, breve incursione a Napoli, dove abbiamo potuto far assaggiare ai ragazzi la vera pizza.

TI POTREBBE INTERESSARE

Festa di fine Estate 2022
LEGGI
Mohamed e il calcio: voglio sentirmi parte di una squadra
LEGGI
Studiare, ecco cosa mi piacerebbe fare
LEGGI
La salute è un diritto, non un privilegio
LEGGI
Gruppi di discussione per operatori in casa famiglia
LEGGI

NEWSLETTER