DONA ORA

Casablu e i colori della vita

In questo articolo
si parla di:

Questo articolo
è nella categoria:

ARCHIVIO NEWS NEWS SCOPRI COSA PUOI FARE CON NOI

Quando entri per la prima volta a CASABLU ti senti come un panno bianco. Cominci in punta di piedi, in silenzio e ascoltando. Impari in fretta, non hai molto tempo per adattarti, ma di tempo, le persone che ci vivono, te ne danno una vita intera. Grazie al principio della comprensione hai la passibilità di mettere in campo tutti i tuoi colori, puoi dipingere ogni volta uno scenario nuovo, far capire chi sei con la sola luce dei tuoi occhi.

Gli uomini e le donne che vivono a CASABLU hanno la saggezza per comprendere chi si trovano davanti. Sono fragili, ma nello sguardo hanno il bagliore di chi non ha i filtri del male. Sanno vedere oltre quello che sei. Così, ogni volta, sanno cosa dire, non ti mettono mai a disagio, come se lo sapessero che il loro mondo è in contrasto con la tua giornata.

Una volta a settimana, la sera, cucino e lavo i piatti. Messa così, sembrano solo ore che sfilano tra fornelli e pentole. Ma così non è. Ci sono giorni che sei stordito dai mille impegni e lì dentro, tutto si scioglie, con una domanda, un sorriso, un grido che senti già dal cortile.

Dentro di te si accende una luce che fa vedere tutti i colori più esaltati, più vivi. Quel panno bianco steso all’ingresso, con il passare dei mesi e dei giorni, inizia a prendere colore. Ogni tonalità primaria recupera il suo ruolo predefinito. A volte arrivi che sei stanco e il tuo verde, il colore dell’io, della vitalità, della speranza prende forza, non senti più nulla. Il rosso del cuore ti stimola e l’eccitazione, l’energia vitale hanno il loro tratto. Il bisogno di fare ha trovato lo sfondo su cui farsi guardare.

Dopo aver salutato tutti, risposto alle domande di Luca, che si ricorda ogni cosa di te, ti prendi i baci di Valeria e di Angela, lo sguardo sereno e saggio di Maria Grazia e scappi in cucina. In quello spazio senti una luce gialla che ti avvolge con la spontaneità che ne rappresenta. Un colore che illumina padelle e pentole che fai girare vorticosamente, felice di assecondare il bisogno intrinseco di liberarsi dai limiti, da tutto ciò che è un ostacolo. Dentro quel mondo ogni tinta ha il suo segno, una tela che cambia ogni volta che entri nelle loro esistenze. CASABLU è il colore della quiete, della meditazione, delle sensazioni del cielo, un colore che evoca il bisogno di amore, affetto e tenerezza.

Trovatemi un altro posto così variopinto, assoluto e imperfetto, come la vita.

Marco, volontario nella casa famiglia CASABLU e nel gruppo appartamento L’Approdo

Se, come Marco e gli altri volontari di Spes contra spem, vuoi offrire ciò che hai e ciò che sei (e sai fare) alle nostre case famiglia, scrivi a volontariato@spescontraspem.it o chiamaci al 327.143.5928

TI POTREBBE INTERESSARE

Vuoi diventare volontario? Partecipa al corso gratuito 2024
LEGGI
Degustazione al buio a sostegno delle case famiglia
LEGGI
A Natale siamo tutti più “Monelli” alla seconda
LEGGI
Road to Monelli, al via la maratona di solidarietà online
LEGGI
Il giardino di via Monelli apre le porte a Città Foresta – Le Cosmicomiche
LEGGI

NEWSLETTER