DONA ORA

Il Teatro Buffo partecipa al Convegno “Affari di famiglia”

Questo articolo
è nella categoria:

ARCHIVIO NEWS

News Il Teatro Buffo partecipa al Convegno “Affari di famiglia”

 

“Affari di famiglia”

 Convegno conclusivo del progetto – 3 febbraio 2012  ore 10

Camera dei deputati – Sala delle Colonne, Palazzo Marini, via Poli 19. Roma

Durante il convegno verrà presentata una pubblicazione dedicata al progetto: i testi di scena, le storie, il dvd, tutto raccolto in un unico cofanetto.

Si terrà venerdì 3 febbraio, alle ore 10, presso la sala delle Colonne della Camera dei Deputati il convegno conclusivo del progetto “Affari di Famiglia”, lo spettacolo teatrale andato in scena lo scorso 21 dicembre al Teatro Vascello di Roma.

Lo spettacolo, che ha registrato il tutto esaurito, ha visto il coinvolgimento di 8 compagnie di teatro integrato provenienti da diverse città italiane,  9 registi, 2 coreografi, 5 musicisti e 70 tra attori e danzatori, disabili e non. Tutti si sono alternati in scena, raccontando – ognuno con la propria cifra stilistica ma “cuciti insieme” da un’unica regia.  Le vicende quotidiane di famiglie in cui la disabilità è di casa con uno spettacolo collettivo che ha permesso al pubblico di entrare come un occasionale vicino di casa nella vita quotidiana di chi vive la disabilità come condizione, e scoprire un episodio, un rapporto, un amore o un “semplice” gesto, svelandolo nell’intimità, cruda o delicata, drammatica, ironica, paradossale e sconvolgente.

A corredo della discussione sullo svolgimento e la realizzazione dello spettacolo, durante il convegno verrà presentata una pubblicazione che custodisce storie e foto di questa esperienza. Un piccolo libro che offre al lettore l’occasione di conoscere il progetto ed il lavoro che le compagnie coinvolte svolgono, da anni, nelle città di provenienza.

“Questo progetto è un’esperienza di inclusione vera, non soltanto il termine utilizzato dalla politica o che si trova come vocabolo nelle leggi approvate” – ha commentato l’On. Argentin, che aprirà i lavori del 3 febbraio – “E’ attraverso l’arte che si riesce ad essere davvero quello che si è, senza filtri. E’ stato uno spettacolo straordinario, un vero momento in cui la diversità viene trattata come patrimonio e non come limite.”

Oltre all’On. Ileana Argentin, parteciperanno al convegno come relatori i registi ed i coreografi delle compagnie coinvolte e le Istituzioni, con lo scopo di condividere i punti di forza del progetto, immaginare nuovi scenari e tracciare spunti per il futuro.

L’intero progetto è stato realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, l’organizzazione e la gestione del progetto è stata curata dalla Coop. Soc. Eureka I Onlus, direzione artistica e contenuti sono di fuori conTesto Associazione Culturale.

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Kone e il suo sogno di diventare un artista dei fumetti
LEGGI
La musica contro lo stridore delle bombe
LEGGI
Festival solidale della musica e delle arti, pronti per la III Edizione
LEGGI
Conoscere giocando sostiene le famiglie
LEGGI
Daniel, calciatore di talento dell’Approdo
LEGGI

NEWSLETTER