Cos’è una casa famiglia?

Una casa famiglia è un contesto familiare nato in sostituzione dei vecchi istituti totalizzanti, con l’idea di creare un luogo il più caldo e familiare possibile. Si tratta di un vero e proprio appartamento civile, in un normale condominio, dove ogni persona che vi abita ha la propria camera con i propri affetti personali.

 

All’interno di una casa famiglia si possono costruire relazioni autentiche.

 

È un luogo dove si può contare sull’attenzione dell’altro; dove le persone possono costruire la propria identità e trovare il giusto sostegno per proiettarsi verso l’esterno, e dove sanno di poter contare sulla costante presenza di operatori ed educatori che li supportano in ogni loro esigenza, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.

CASABLU

casablu

CASABLU è una casa famiglia, che si sviluppa su due piani, in ciascuno dei quali vivono sei persone con grave disabilità che necessitano di un grande sostegno nella gestione della vita quotidiana.

Nasce nel 2000, come la prima casa famiglia di Spes contra spem e prende vita dal sogno di creare un ambiente accogliente e familiare, dove tutti potessero sentirsi a casa e vivere serenamente.

Il nome della casa famiglia fu ispirato dalla poesia di G. Klein “La rosa blu“:
“rara, diversa e bella, come una rosa blu”.

Oggi CASABLU può ritenersi una realtà consolidata e ben conosciuta nel III Municipio di Roma, dove ha sede.

CASASALVATORE

CASASALVATORE è una casa famiglia che ha sede nel III Municipio di Roma. Ospita sei persone adulte con disabilità media che, grazie al supporto degli operatori che lavorano nel servizio, prendono parte attiva, quotidianamente, alla vita comunitaria, al lavoro e alle relazioni esterne alla casa.

Nasce nel 2004 ed è stata la seconda casa famiglia di Spes contra spem a prendere vita.

Il suo nome prende il nome da Salvatore, un ragazzo che faceva servizio civile con persone con disabilità, insieme a Luigi Vittorio Berliri (presidente di Spes contra spem) in una casa famiglia, nel 1992.

Salvatore muore durante un’arrampicata in montagna pochi mesi dopo l’inizio della sua esperienza come volontario.

Dieci anni dopo la sua morte, la famiglia di Salvatore dona a Spes contra spem i risparmi che sarebbero stati destinati a Salvatore per acquistare casa. Così, una casa fu acquistata davvero: la casa famiglia CASASALVATORE.

 

Guarda il video su CASASALVATORE!

L’APPRODO

l'approdo

La casa famiglia L’APPRODO ospita otto adolescenti in difficoltà, accompagnati verso l’autonomia e il pieno inserimento sociale grazie alla presenza ed al supporto degli educatori.

Nasce nel 2006 dal sogno di dare un porto sicuro in cui “approdare”, ai tanti ragazzi che, non avendo più un punto di riferimento familiare, necessitano di una casa all’interno della quale trovare un sostegno ed un accompagnamento nella quotidianità e verso la loro autonomia, con l’obiettivo di restituire loro la possibilità di sognare e di credere nella possibilità di realizzare i propri desideri e costruire il loro futuro.

 

Accompagniamo ragazzi che fuggono da guerre e miseria oppure che sono vittime di abusi o altre forme di violenza. Proviamo a curare le feriti visibili ed invisibili e ad accompagnarli verso un lavoro, l’indipendenza, la felicità.

L’Approdo ha sede nel III Municipio di Roma.

 

 

Ciao mare dei sogni. Un giorno con la mia stella verrò da te per vedere il tramonto e dimenticare per un attimo questo strano mondo. Spesso immagino l’abbraccio di mia madre, dei miei fratelli. Riesco persino a sentire gli odori di casa, ma il contatto con la realtà è inevitabile e allora ritornano tutte le incertezze. Come nel mare della mia poesia, sento di perdermi. Ma la tempesta non dura all’infinito e così pian pian rientro a riva, dove trovo riparo e conforto, e penso che da lì si veda il tramonto“.

(Tratto dal racconto di un ragazzo che è stato ospite a L’APPRODO)

SEMI DI AUTONOMIA

FOTO SEMI DI AUTONOMIA

La casa famiglia SEMI DI AUTONOMIA ha sede nel III Municipio di Roma ed accoglie sei ragazzi di età compresa tra i 16 e i 27 anni.

I ragazzi ospitati in casa famiglia hanno alle spalle storie difficili e il nostro scopo è di accompagnarli, mediante la gestione della vita quotidiana, ad acquisire l’autonomia necessaria verso la conquista della piena integrazione, da qui il nome stesso della casa famiglia.

Ridimensiona font
Contrasto